home il Liceo dove ambiente Educare al parco Helianthus II monitoriamo l'ambiente aree protette

news

link contattaci
la Sila il Pollino l'Aspromonte


Clicca sull'immagine per ingrandirla.

 Generalità   |  Viaggio d'istruzione Cupone ]

"Educare al Parco per uno sviluppo sostenibile"
ESCURSIONE FINALE CON TUTTI I MODULI A
CAMIGLIATELLO
Centro visitatori di Cupone ( Camigliatello) -
1 giugno 2004

Percorso
La tappa principale è il Centro Visitatori di Cupone, che ospita un museo naturalistico, un orto botanico e un “giardino” geologico; inoltre dal Centro partono una serie di percorsi didattici. Lungo gli itinerari sono stati riprodotti certi rapporti dell'uomo con il territorio, la ricostruzione di ambienti di vita e di testimonianze di attività ormai abbandonate (resinatura); il tratto terminale del percorso è caratterizzato dalla presenza di diversi recinti faunistici in cui si possono vedere cervi, caprioli, mufloni, daini, alcuni esemplari di lupo.

Lago Cecita
La presenza dei laghi in Sila, tutti artificiali, risale alla legge n. 985 dell' 11 luglio 1013 dal titolo: “Provvedimenti relativi alla costruzione di serbatoi e laghi sul Tirso e sui fiumi silani”, l'attenzione del governo verso le grandi possibilità di sfruttamento idroelettrico dei corsi d'acqua della Sila. Il 31 dicembre 1916, con decreto governativo, fu concessa alla “Società per le Forze Idrauliche della Sila la facoltà di costruire tre serbatoi di trattenuta nelle alte valli dei fiumi silani: Neto, Arvo e Ampollino. Il primo ad essere invasato fu l'Ampollino nel 1926, seguito dall'Arvo nel 1931 e dal Lago Cecita nel 1951. Il lago Cecita, è  determinato da uno sbarramento del fiume Mucone con una diga alta 55 metri; il volume di max invaso è di circa 108 milioni di metri cubi.