home il Liceo dove ambiente Educare al parco Helianthus II monitoriamo l'ambiente aree protette

news

link contattaci
organizzazione visite guidate Parco Sila uomo e Parco
 

Filmato "Visita Parco Marino di Capo Rizzuto"

Filmato "Visita C.E.A. del Marchesato "


  Progetto PON misura 3 Azione 3.2
“Interventi per la prevenzione e recupero della dispersione scolastica di alunni della scuola secondaria superiore e per il rientro dei drop out”  
Annualità 2004

Educare al Parco per uno sviluppo sostenibile

Premessa - Finalità.
Il progetto di “Educare al Parco per uno sviluppo sostenibile”,  che si è appena concluso, è finalizzato a prevenire il fenomeno della dispersione scolastica e per l'eventuale rientro di alunni che hanno abbandonato precocemente la scuola. L'intervento è stato condotto nella necessità di favorire l'integrazione socio-affettiva-culturale e stimolare negli alunni motivazioni forti per un apprendimento significativo e gratificante. Il progetto si inserisce in un percorso educativo, già iniziato da diversi anni, che ha il fine di promuovere nella scuola delle concrete attività volte alla tutela della qualità dei sistemi naturali, una ri-lettura dell'importante patrimonio ambientale costituito dal neo Parco Nazionale della Sila. Con l'istituzione del Parco Nazionale della Sila, che comprende oltre il 34 % del territorio del Comune di Petilia Policastro, la scuola potrà contribuire con un'azione di Educazione al Parco ad avviare un complesso di attività volte ad educare con idonei strumenti alla conoscenza dell'area protetta e alla diffusione della coscienza e della cultura ambientale.

Attività didattiche

Nel corso delle attività didattiche, dei tre moduli, sono stati affrontati i seguenti temi:

  • cartografia e geologia ambientale : carte geografiche; lettura di carte topografiche; tecniche di orientamento con l'uso della bussola e dell' altimetro;geologia e geomorfologia  della Sila Piccola;

  • botanica – zoologia – educazione ambientale :  aspetti storici, geografici, ecosistemici del  Parco Nazionale della Sila;  le attività nelle aree protette: educative, di tutela, di promozione;

  • informatica multimediale: principi sulla multimedialità; struttura e progettazione di un sito web; realizzare filmati con Windows Movie Maker;

  • legislazione ambientale: nozione giuridica di ambiente; i parchi naturali: la legge quadro n. 394 del 199; le professionalità  legate  alla valorizzazione dei beni ambientali-culturali; le cooperative (caratteri strutturali, scopi, norme regolative).

Uscite sul territorio - attività di ricerca

Una parte importante dell'attività è stata svolta sul campo, un'attività di ricerca/apprendimento, sulle aree protette del territorio, in particolare lo studio del Parco Nazionale della Sila. Le visite hanno interessato località ricadenti, quasi tutte, nel territorio del Comune di Petilia Policastro:

  1. loc. S.Spina – Montano – Vill. Fratta (q. 1380 m);

  2. loc. Musco Ferro (q.1200 m)  – Giardino (fiume Soleo, area S.I.C.) (q. 1050 m);

  3. loc. Vaccarizzo (q. 930 m): caserma forestale;

  4. Area Marina Protetta Capo Rizzuto (bosco di Sovereto);

  5. C.E.A. –Centro di Educazione Ambientale – del Marchesato, S.Severina;

  6. Villaggio Principe ( 1470 m), Macchia di Principe.

 

Formazione docenti

Nel corso dell'attività “ formazione docenti ” sono stati affrontati gli aspetti legati al “ disagio giovanile e la dispersione scolastica ”, curati dalla psicologa Maria Murano, con il coinvolgimento di docenti/esperti, e in alcuni incontri, una rappresentanza di allievi ( foto 1 - foto 2 ) ; sono stati sviluppati  i seguenti temi:

  • elementi  di psicologia dell'età evolutiva e dell'adolescenza;

  • il rapporto PON/POF: come prevenire il disagio e l'insuccesso scolastico? I progetti PON sulla dispersione scolastica: riflessioni, discussione sull'esperienza.;

  • il rapporto scuola-famiglia; il ruolo dei C.I.C.  –centri di informazione e consulenza - ;

  • il disagio invisibile e le dinamiche relazionali e comportamentali del gruppo.