home il Liceo dove ambiente Educare al parco Helianthus II monitoriamo l'ambiente aree protette

news

link contattaci
organizzazione visite guidate Parco Sila uomo e Parco
 

LA SCUOLA

INCONTRA IL PARCO

 

LA SCUOLA INCONTRA IL PARCO

a.s. 2009 - 2010


 

Il Liceo Scientifico è stato ammesso al progetto “La Scuola Incontra il Parco”, promosso dall’Ente Parco Nazionale della Sila, in collaborazione con Legambien­te e l’Ufficio Scolastico Regionale, che ha lo scopo di favorire la conoscenza del territorio e di riportare in natura le nuove generazioni per permettere loro di toccare con mano la biodiversità, di coinvolgerli in un percorso di tutela del territorio e di comprensione e condivisione delle strategie del Parco.

L’obiettivo di questa proposta è quello di contribuire, attraverso il coinvolgimento delle giovani generazioni, a migliorare il rapporto e la percezione che i cittadini han­no del Parco nazionale della Sila.

Per raggiungere questi obiettivi si propone quindi:

--un percorso di educazione ambientale, utilizzando anche lo sport (un percorso di attività sportive in ambiente naturale) per conosce­re e valorizzare la biodiversità, il paesaggio, e le tradizioni locali tutelate del Parco;

--un percorso di adozione del territorio per preservare dalle minacce e per garantire un uso compatibile con la sua vocazione forestale e rurale del Parco;

--un percorso di partecipazione che permetta il coinvolgimento dei giovani, ma anche di tutti gli attori locali, nelle strategie per lo sviluppo coerente del territorio del parco, incentrato su una forte azione di conservazione della natura.

Le tematiche, gli approfondimenti, potranno riguardare: le peculiarità naturalistiche del  Parco Nazionale della Sila, le ricchezze flogistico-faunistiche del territorio, la presenza dell’uomo sul territorio.

Nell’Anno Internazionale della Biodiversità l’obiettivo principale sarà quello di sensibilizzare gli allievi al problema della diminuzione di biodiversità e quindi all’impoverimento genetico, biologico, ecologico. Un obiettivo che diventa ancor più prioritario se si pensa che gran parte del territorio comunale ricade nel Parco Nazionale della Sila, dove sono presenti aree S.I.C.  – siti d’importanza comunitaria -,  che conservano un elevato grado di biodiversita'.